me_gustas_tú RSS

aitanblog

archivio

11 1
2012
Mer
permalink

Hommage à Fabrice De André

Un post un po’ originale
non ha bisogno di alcun giornale
come una freccia dall’arco scocca
vola veloce di blog in bocca.

La chiamavano blog di rosa
metteva l’amore, metteva l’amore,
la chiamavano blog di rosa
metteva l’amore sopra ogni cosa.

Tua madre ce l’ha molto con me
perché sono sposato e in più bloggo
però bloggo bene e non so se tua madre
sia altrettanto capace a vergognarsi di me.

In un vortice di polvere gli altri vedevan siccità,
a me ricordava la gonna di Jenny
in un blog di tanti anni fa.

Il mio Pinocchio fragile
parente artigianale
di ordigni costruiti
su scala industriale
di me non farà mai
un cavaliere del lavoro,
io sono d’un’altra razza,
son bloggarolo.

Un mio pastiche, un mio pasticcio di un lustro fa
che mi piaceva ricordare oggi che tanti parlano di lui e lo commemorano come un’icona vuota.

(via aitanblog, gennaio 2007)